logoSign upLog in
Buzzes
  1. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    12/07/2016
    Galeotta fu l’exit a Microsoft: 88 milioni per il Ceo di Linkedin
    http://bit.ly/29u7tkQ
    Enrico Sasso
    Relevant
  2. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    04/07/2016
    Enrico Sasso
    "I fornitori IT fanno figli e figliastri". Così nasce la coalizione delle piccole banche
    smartmoney.startupitalia.eu Negli Usa in 3 controllano l'85% del mercato IT finanziario. Le piccole banche non ci stanno e lanciano una "coalizione" per sopravvivere ai...
    Relevant
  3. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    04/07/2016
    La sfida di Renzi sulle banche in apertura del Financial Times: «Un salvataggio-schiaffo per Bruxelles» http://bit.ly/29ddYfh Enrico Sasso
    Relevant

    Comments

    Enrico Sasso
    04/07/2016 #2 Enrico Sasso
    #1 Sì, @Mario Vittorio Guenzi, può essere una "dimostrazione di forza" del nostro premier volta a tranquilllizzare l'opinione pubblica. Bisognerà vedere se poi nella realtà dei fatti si manterranno vive tali dichiarazioni.
    Mario Vittorio Guenzi
    04/07/2016 #1 Mario Vittorio Guenzi
    A pelle/sensazione o e' un bluff da maestro o e' un "muoia Sansone con tutti i filistei" Vedere il premier che non si inchina a Berlino e Bruxelles ma anzi va contro e' fantascienza allo stato puro.
  4. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    04/07/2016
    Enrico Sasso
    L’app economy è in crisi ma ancora non lo sa
    www.ilsole24ore.com Nel corso del 2015 ha generato introiti per 34,2 miliardi di dollari (esclusi gli incassi derivanti dalle pubblicità interne), con circa 156 miliardi di applicazioni installate. Eppure, qualcosa sta...
    Relevant
  5. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    04/07/2016
    Italiani pessimisti sulla ripresa, ma l’«Italexit» non piace
    http://bit.ly/29aIhi3
    Enrico Sasso
    Relevant

    Comments

    Riccardo Marciani
    04/07/2016 #6 Riccardo Marciani
    #4 Hai ragione, @Mario Vittorio Guenzi, citi uno degli esempi più eclatanti di "pasticcio (per non dire altro) all'italiana".
    Mario Vittorio Guenzi
    04/07/2016 #5 Mario Vittorio Guenzi
    #2 @Davide Caretti Ha assolutamente ragione basta vedere i nostri rappresentanti politici son sempre loro inossidabili :)
    Mario Vittorio Guenzi
    04/07/2016 #4 Mario Vittorio Guenzi
    #1 @Riccardo Marciani non sono pochi per niente si parla di 1/3 circa anche se son convinto che le cifre siano diverse, comunque non c'è pericolo, la nostra costituzione proibisce un referendum in tal senso, ma anche lo permettesse, abbiamo ampiamente visto come l'opinione del popolo sia tenuta in considerazione nel nostro paese, 1 esempio per tutti il finanziamento ai partiti che il giorno dopo è diventato rimborso spese, ma ce ne sono altri e lo sappiamo tutti.
    Davide Caretti
    04/07/2016 #2 Davide Caretti
    #1 È vero, @Riccardo Marciani, ma sappiamo bene che i sondaggi spesso non riflettono la realtà. Ho la senzazione che in Italia in generale ci si lamenti di tutto, ma poi prevalgono decisioni volte a mantenere la situazione attuale. Siamo restii al cambiamento.
    Riccardo Marciani
    04/07/2016 #1 Riccardo Marciani
    L'"Italiexit" non piace, ma comunque non mi sembra bassa la percentuale di italiani favorevoli all'uscita dall'Ue che si segnala nell'articolo.
  6. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    01/07/2016
    Enrico Sasso
    Così la guerra dell’export con Putin ha messo in ginocchio il made in Italy
    www.lastampa.it L’Unione Europea verso la proroga del blocco imposto dopo l’intervento russo in UcrainaIn due anni il nostro mercato è crollato del 34 per cento. Renzi: lavoriamo per costruire...
    Relevant
  7. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    30/06/2016
    Enrico Sasso
    Gli investitori hanno bisogno di punti fermi e trasparenza
    www.ilsole24ore.com Anche il mondo del bail-in bancario, come quello dei tassi negativi, è un mondo alla rovescia, dove un’azione provoca una reazione...
    Relevant
  8. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    29/06/2016
    Enrico Sasso
    Brexit, ecco come funziona il contagio globale
    www.ilsole24ore.com Hanno votato in Gran Bretagna. Ma a pagarne le conseguenze, per ora solo sui mercati finanziari, è tutto il mondo. Come un gigantesco terremoto,...
    Relevant
  9. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    28/06/2016
    5 validissimi motivi per darsi subito al fintech, secondo il Financial Times
    http://bit.ly/291cqRM
    Enrico Sasso
    Relevant
  10. Ornella Gianesin

    Anonymous

    28/06/2016
    Oggi la prima riunione del Parlamento europeo dopo il referendum sulla Brexit
    Ornella Gianesin
    Brexit, è il giorno dell'Unione Europea - Il Post
    www.ilpost.it A Bruxelles si riunisce il Parlamento europeo e Cameron incontrerà gli altri leader per la prima volta dopo il referendum: gli aggiornamenti in...
    Relevant
  11. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    27/06/2016
    Enrico Sasso
    Sviluppo, i 10 punti deboli dell’Italia
    roma.corriere.it Dalla relazione dell’Ufficio studi di Confartigianato, ecco quali sono i freni alla crescita delle imprese: dalle tasse alla corruzione, dalle infrastrutture che non ci sono alla...
    Relevant

    Comments

    Davide Caretti
    27/06/2016 #1 Davide Caretti
    Articolo interessante, @Enrico Sasso. In particolare credo che le criticità più forti sono il divario digitale, l'inefficienza e la burocratizzazione dell'amministrazione pubblica e l'eccessivo carico fiscale sul cittadino, non solo per chi ha un'attività.
  12. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    27/06/2016
    Brexit. Da Gates a Zuckerberg, piangono i paperoni, che bruciano 125 miliardi. In un giorno
    http://bit.ly/291PGFk
    Enrico Sasso
    Relevant

    Comments

    Mario Vittorio Guenzi
    28/06/2016 #7 Mario Vittorio Guenzi
    #5 Io spero di no e l'azione della Gran Bretagna mi conforta in questa speranza, se poi ci mettiamo che che Austria, Francia e Olanda tanto per cominciare han gia' detto che sono dell'idea di chiedere anche loro al popolo cosa ne pensa e verosimilmente il risultato puo' essere per una serie di "leave" magari riesco ad avere una pensione decente ad un eta' non da ricovero, a vedere le strade di Milano (abito li) non coi crateri perche' bisogna rispettare il patto di stabilità, e magari mia moglie riesce anche a farsi tutti i suoi riposi dopo le notti perche' comunque c'e' abbastanza personale da coprire anche le emergenze e le ferie, cosa che oggi non succede. Se per tutto questo il conto lo deve pagare "anche" qualche potente (economico o politico e' lo stesso), ok sia a Milano c'e' un detto che tradotto dice un po per uno a cavallo dell'asino, e mi pare sensato.
    Enrico Sasso
    27/06/2016 #5 Enrico Sasso
    #4 Sono molti i cittadini che hanno assistito a un peggioramento delle proprie condizioni di vita dopo l'adozione dell'euro, e certamente all'epoca si sarebbe dovuto vigilare di più sulle irregolarità dei prezzi "gonfiati" nel passaggio dalla lira alla moneta unica, ma credo che questo processo sia irreversibile.
    Mario Vittorio Guenzi
    27/06/2016 #4 Mario Vittorio Guenzi
    #3 intendevo prima dell europa unita, cerco di spiegarmi meglio, quel che volevo dire io ricordo da ragazzino che le cose erano decisamente diverse parlo di 40-45 anni orsono. La mia posizione e' abbastanza semplice, la Gran Bretagna ha chiesto al popolo di decidere, e il popolo ha deciso, forse ma non essendo il mio pane non posso dire con sicurezza, avranno un periodo di difficolta' ma se riescono a cambiare il modello economico e a fare accordi commerciali ad hoc sara' la mossa vincente. In tutta onesta' non ho mai creduto nell'europa unita, nella moneta unica etc, pero' ammetto che sono un ignorante e che la mia percezione e' sicuramente falsata, pero' una cosa la so per certa dall'avvento dell'euro e da quando abbiamo dovuto sottostare ai dicktat europei sono piu' povero, perche' la vita e' aumentata, ho meno servizi perche' bisogna risparmiare, e pago piu' tasse. In breve ed egoisticamente questo e' il mio pensiero, non succedera' mai qui da noi ma se dovesse mai succedere sarei per l'uscita.
    Enrico Sasso
    27/06/2016 #3 Enrico Sasso
    Prima quando, @Mario Vittorio Guenzi? L'esito del referendum in Gran Bretagna avrà (e ha già iniziato ad avere) pesanti conseguenze economiche a livello mondiale. Che posizione hai in merito? Il dibattito è interessante.
    Mario Vittorio Guenzi
    27/06/2016 #2 Mario Vittorio Guenzi
    Sembra che sia arrivato l'armageddon, ma quel che mi domando e' prima come facevamo?
  13. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    27/06/2016
    Dopo il voto sulla Brexit, Ubs stima un calo di circa il 10% della domanda di auto nel Regno Unito
    http://bit.ly/291Oy4z
    Enrico Sasso
    Relevant
  14. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    27/06/2016
    Enrico Sasso
    Spending review: 10 miliardi di tagli in 5 anni | Wall Street Italia
    www.wallstreetitalia.com Il presidente Raffaele Squitieri riconosce come negli ultimi anni, la spesa pubblica sia stata oggetto di un...
    Relevant
  15. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    27/06/2016
    Dopo la Brexit EasyJet lancia allarme utili
    http://bit.ly/28XLNPV
    Enrico Sasso
    Relevant
  16. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    27/06/2016
    Enrico Sasso
    Strategie e titoli dopo la tempesta: cosa fare e su chi puntare
    it.finance.yahoo.com Il peggior ribasso di sempre, una catastrofe sulla quale riflettere. L’inizio di ottava sarà decisivo per le sorti future dei mercati. A confermarlo è Stefano Masa responsabile del Centro Studi e Ricerche...
    Relevant
  17. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    24/06/2016
    Enrico Sasso
    Lavorare a Wall Street. 8 mosse per passare il primo colloquio e farsi assumere
    smartmoney.startupitalia.eu Un ex manager di Goldman Sachs rivela quali sono le tattiche giuste per affrontare al meglio un colloquio di lavoro. Sono 8 in tutto,...
    Relevant
  18. Ornella Gianesin

    Anonymous

    24/06/2016
    Ornella Gianesin
    Brexit, la gioia degli euroscettici in Italia, Francia e Olanda. Salvini e Le Pen : "Ora tocca a noi" - Il Fatto Quotidiano
    www.ilfattoquotidiano.it L’esultanza ‘da stadio’ dei pro Brexit, la reazione a catena di chi prenderà ad esempio l’uscita britannica dall’Ue, la paura degli europeisti. C’è di tutto dopo la vittoria del fronte Leave al referendum inglese. “Ci siamo ripresi il Paese, questa...
    Relevant
  19. Ornella Gianesin

    Anonymous

    24/06/2016
    Ornella Gianesin
    Brexit, ecco cosa succederà in cinque grafici - Info Data
    www.infodata.ilsole24ore.com Vince la Brexit al referendum: è la stima della Bbc quando mancano ormai poche decine di circoscrizioni ancora da scrutinare e il Leave è al 52%, con quasi un milione di voti di vantaggio. Con questo voto, la Gran Bretagna si prepara ad uscire...
    Relevant
  20. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    23/06/2016
    Enrico Sasso
    Crescita, debito e deficit: gli effetti di Brexit sull’Italia
    www.ilsole24ore.com Possibili effetti sul finanziamento del debito nel medio periodo, qualora il no alla permanenza nell’Unione europea determinasse una fase...
    Relevant
  21. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    22/06/2016
    Enrico Sasso
    L’Italia ha perso la spinta verso le medie europee
    www.corriere.it Dal 2015 ad oggi le riforme avevano chiuso la distanza rispetto all’Ue. Nel 2016, però, il processo di avvicinamento si è interrotto. Ecco la quinta rilevazione del Superindice dell’Istituto Bruno Leoni che misura la divergenza dei paesi dall’Unione...
    Relevant
  22. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    22/06/2016
    Enrico Sasso
    Export, non solo cibo e modaTutta l’industria traina l’Italia
    www.corriere.it Meccanica, vendite al 2019 previste in crescita del 4,3% l’anno su un mercato mondiale che per il settore vale 1.600...
    Relevant
  23. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    22/06/2016
    Enrico Sasso
    L'Ue contro l'elusione fiscale delle multinazionali
    www.ilsole24ore.com Borse: analisi della giornata e ipotesi delle banche centrali per sostenere in mercati. “L'economia per la famiglia”: il Pil e i conti...
    Relevant
  24. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    21/06/2016
    Enrico Sasso
    Il fintech spiegato da Eva, che a 28 anni dà i voti alle multinazionali
    smartmoney.startupitalia.eu Ai tempi dell'università, a Trieste, Eva Vocci ha anche fatto la cameriera. Oggi lavora a modeFinance, la startup fintech divenuta agenzia di rating per...
    Relevant
  25. Enrico Sasso

    Enrico Sasso

    21/06/2016
    Enrico Sasso
    Guerra sulle prenotazioni online. eDreams all’attacco di Ryanair
    www.lastampa.it L’ad Dunne: “Noi più trasparenti. Nel 2016 boom di voli per...
    Relevant
See all