logoSign upLog in
Buzzes
  1. ProducerCristina Skarabot
    Content Marketing per il tuo business: 3 consigli.
    Content Marketing per il tuo business: 3 consigli.La più grande difficoltà che incontra chi vuole vendere online è quella di catturare e attirare l’attenzione del consumatore, bombardato da migliaia di informazioni e distratto da banner, per portarlo ad acquistare i nostri prodotti o servizi....
    Relevant
  2. Giampiero Vilardi
    Che bello i QR code...ma mi faccia il piacere! :)
    MA perché, Twitter?! Perché sti c**** di QR-Code?!
    MA perché, Twitter?! Perché sti c**** di QR-Code?! Ecco, twitter, noi dobbiamo parlare. Ma perché, per Anubi, tra tutte le cose fighe da implementare proprio i QR-Code? Perché proprio il vomito di gatto...
    Relevant

    Comments

    Giampiero Vilardi
    30/11/2016 #4 Giampiero Vilardi
    Comunque mi pare qualcosa di allucinante. Cioé ,invece di fare qualcosa per favorire l'usabilità, migliorare l'algoritmo, migliorare le possibilità per le imprese...che ti fanno? Vanno a implementare i Qr-code! Applausi signori!
    Mario Vittorio Guenzi
    30/11/2016 #3 Mario Vittorio Guenzi
    se muore un social network non verso neanche una lacrima.
    Ugo Santosuosso
    30/11/2016 #2 Anonymous
    non ho parole!!
    o meglio: ce le ho ma non sono riportabili su un social!! :)
    Michele Basile
    30/11/2016 #1 Anonymous
    Dimostra una miopia totale da parte di un'impresa che, se continua così, è destinata a chiudere. Nessuno la vuole comprare e licenzia il 9% del suo personale. In più non serve assolutamente al business di un'impresa e ha più bot che utenti...Disastro!
  3. ProducerCristina Skarabot
    Instagram per il business: alcuni consigli per le aziende
    Instagram per il business: alcuni consigli per le aziendeTutte le foto si trasformano in piccoli capolavori vintage ed è per questo che Instagram è amato dalle persone ma anche dalle aziende che possono raccontare la loro storia e condividere le immagini dei loro prodotti. Instragram per il business...
    Relevant

    Comments

    Cristina Skarabot
    01/12/2016 #3 Cristina Skarabot
    Instagram va benissimo per molte tipologie di aziende, chiunque può ottenere ottimi risultati anche chi fa B2B. Quello che conta è essere creativi e originali!
    Davide Caretti
    30/11/2016 #2 Davide Caretti
    #1 Verissimo. Poi, come dice Cristina, ci sono imprese che riescono anche a stimolare gli instagramers a interagire e quindi curano molto il loro profilo.
    Patrizia Rossini
    30/11/2016 #1 Patrizia Rossini
    A me piace moltissimo. Non lo uso professionalmente ma credo che abbia un potenziale enorme, soprattutto per marche che si rivolgono ad un target prettamente femminile.
  4. Alice Doro

    Alice Doro

    26/11/2016
    Alice Doro
    Social media marketing: una passione, una professione - Alice in Marketing
    aliceinmarketing.it Social media manager, social media marketing, social media specialist; social che? Ah si social coso, quello che lavora su Facebook. Ma chi è e cosa...
    Relevant

    Comments

    Maria Fonseca
    28/11/2016 #1 Maria Fonseca
    Molto bello e chiaro il tuo blog. Complimenti!
  5. ProducerCristina Skarabot
    Twitter per le aziende: le regole base per gestire un profilo aziendale
    Twitter per le aziende: le regole base per gestire un profilo aziendaleCome tutti i social media anche Twitter rappresenta uno strumento davvero utile per la promozione aziendale, dall’attività di personal branding alla promozione di offerte speciali fino alla possibilità di affermare la propria professionalità se...
    Relevant
  6. ProducerCristina Skarabot
    Facebook per le aziende: ormai nulla è più gratis
    Facebook per le aziende: ormai nulla è più gratisAvete visto i vostri competitor su Facebook e vi state chiedendo se vale la pena aprire una pagina aziendale? Naturalmente Facebook è uno strumento molto potente eppure se non avete intenzione di investire sul mezzo è anche inutile. Costanti...
    Relevant

    Comments

    Giampiero Vilardi
    23/11/2016 #1 Giampiero Vilardi
    Ciao @Cristina Skarabot. hai dato dei consigli giustissimi. Bisogna vedere un po' come investire e muoversi secondo il settore. Comunque Facebook da buoni risultati anche senza svenarsi, come sottolineavi giustamente tu. Io lo preferisco 1000 volte a twitter in tal senso, dato che puoi ampliare molto il tuo pubblico e targetizzare benissimo. Saluti
  7. Giampiero Vilardi
    Molto molto interessante! Spiegato in modo semplice...
    Che cosa è la FILTER BUBBLE?
    Che cosa è la FILTER BUBBLE? Vivi all'interno di una bolla e, probabilmente, nemmeno lo sai. non lo sai perché non hai modo di saperlo, non lo sai perché è visibile solo nei risultati....
    Relevant
  8. beBee in Italiano
    Per chi avesse ancora dei dubbi, ecco 12+1 motivi per far parte del nostro grande alveare! 👏
    Ma è anche una guida per essere un'ape felice e attiva! 🐝🐝🐝
    beBee in Italiano
    Relevant

    Comments

    Monica Rampini
    22/11/2016 #1 Monica Rampini
    Molto carino e chiaro! Grazie mille!
  9. ProducerLuisa Rellini

    Luisa Rellini

    21/11/2016
    Perchè essere Social e Online è l'unica via per fare Business
    Perchè essere Social e Online è l'unica via per fare BusinessPerchè è diventato così importante il mondo dei Social Media per ottenere visibilità, ranking e potenziale conversione? In poche parole, perchè per fare Business dobbiamo metterci la faccia e creare tanto valore aggiunto intorno al nostro Brand?...
    Relevant

    Comments

    Luisa Rellini
    22/11/2016 #2 Luisa Rellini
    #1 Grazie @Elena Gorini :)
    Elena Gorini
    22/11/2016 #1 Elena Gorini
    Articolo esaustivo! Condivido subito magari qualche testa "illuminata" potrebbe leggerla!
  10. Giampiero Vilardi
    Una domanda che in molti ci eravamo posti e che adesso ha una risposta.
    Gli AdBlocker costano a Facebook 200 milioni di dollari
    Gli AdBlocker costano a Facebook 200 milioni di dollari Quanto "costano" i sistemi di AdBlock ai portali Internet? Questa volta, grazie a Facebook, possiamo scoprirlo, e i numeri sono davvero da capogiro! La...
    Relevant
  11. ProducerbeBee in Italiano
    BeBee - Engagement through passions
    BeBee - Engagement through passionsCoinvolgere grazie alle proprie passioniSe dovessi dare una definizione breve e univoca di alcuni social in poche parole direi:Facebook per la famiglia e gli amiciLinkedIn per riunire contatti professionali e trovare offerte di lavoroTwitter per...
    Relevant

    Comments

    Ximo Perez
    24/11/2016 #8 Ximo Perez
    Grazie!!!
    Luca Diaz
    16/11/2016 #7 Luca Diaz
    Wow! Davvero interessante! Sono nuovo in Bebee e mi sembra davvero una piattaforma completa e piena di informazioni utili!
    Giampiero Vilardi
    16/11/2016 #6 Giampiero Vilardi
    #3 @Davide Caretti: grazie mille! La tua osservazione è perfetta e riassume molte cose che contraddistinguono beBee! Ci fa molto piacere che sia chiaro questo punto. Saluti!
    Davide Caretti
    16/11/2016 #3 Davide Caretti
    #2 Sì, condivido anche il concetto di mondo professionale più aperto. Ovviamente, ognuno è libero di esporre i propri interessi provati come e quando vuole. Però non disdegno l'idea di porporre link utili o scrivere io stesso per dimostrare la mia professionalità e creare relazioni con gente del settore. Tra l'altro era impensabile per me prendere contatto così facilmente con gente che scrive su bebee e proviene da ogni parte del mondo. Io credo che questo sia un punto forte a favore di questo social. Non ci sono barriere e posso seguire tutti, senza aspettare (come su Linkedin) che la persona accetti una richiesta di contatto. Poi, giustamente, se qui una persona mi segue posso comunicare anche in privato con lui.
    Patrizia Rossini
    16/11/2016 #2 Patrizia Rossini
    Si, in effetti mi piace poter parlare con chi voglio e dirigermi a chi voglio, ma sempre potendo condividere le mie passioni!
  12. ProducerCristina Skarabot
    Instagram per il business: punta sulla forza delle immagini
    Instagram per il business: punta sulla forza delle immaginiPrima era Flickr, poi Pinterest infine Instragram per il business: social network molto diversi tra loro che hanno in comune il fatto di puntare sulla forza delle immagini. Un dato? Instagram ha oggi 400 milioni di utenti attivi al mese e più...
    Relevant

    Comments

    Cristina Skarabot
    17/11/2016 #2 Cristina Skarabot
    #1 Tutti i settori con un bravo content manager possono beneficiare della forza di video e immagini, io lavoro per molte aziende B2B che certamente non hanno prodotti di grande appeal.
    Enrico Sasso
    14/11/2016 #1 Enrico Sasso
    una grande risorsa per le imprese. Molto utile soprattutto per settori in cui l'immagine è fondamentale.
  13. Victor Motricala
    Come ha fatto a vincere #Trump nonostante fosse in netto svantaggio? Scoprilo in questo articolo
    Victor Motricala
    Donald Trump Marketing: I 7 Segreti Che Possiamo Imparare Dal Nuovo Presidente Americano - Victor Motricala
    www.victormotricala.it I segreti di marketing di Donald Trump che gli hanno permesso di vincere le elezioni Usa a sorpresa e a sconfiggere Hillary Clinton sono stati: Il focus...
    Relevant
  14. ProducerCristina Skarabot
    Il piano editoriale per Twitter: una breve guida
    Il piano editoriale per Twitter: una breve guidaSul mio sito Comunicare Social Media ho affrontato l’importanza della creazione di un piano editoriale che porti ad aumentare l’engagement su Facebook. In questo post voglio invece condividere con voi un metodo da seguire per la creazione del...
    Relevant

    Comments

    Riccardo Marciani
    24/11/2016 #4 Riccardo Marciani
    #3 Grazie Cristina, non lo conoscevo. Lo proverò!
    Cristina Skarabot
    23/11/2016 #3 Cristina Skarabot
    #1 Certamente Twitter per il customer care è in costante crescita, accanto a Hootsuite voglio segnalarvi PostPickr, tutto italiano!
    Davide Caretti
    10/11/2016 #2 Davide Caretti
    Io hoootsuite tutta la vita. mi trovo bene anche con il semi sconosciuto Postcron. Saluti
    Riccardo Marciani
    10/11/2016 #1 Riccardo Marciani
    Ottime precisazioni. Noi in Alitalia seguiamo le stesse linee guida per i social. Io non gestisco direttamente il piano editoriale (lo fanno i CM), ma sono al corrente della strategia di fondo a livello comunicativo. Tra l'altro in imprese di queste dimensioni si utlizza molto Twitter per dare risposte concrete e dirette ai clienti. Credo sia ancora Hootsuite il più usato, anche perché abbastanza flessibile e facile da usare. Grazie @Cristina Skarabot e Saluti!
  15. ProducerDaniele Tarenzi

    Daniele Tarenzi

    09/11/2016
    HANDMADE È ORA SU AMAZON.IT PER SCOPRIRE PRODOTTI DI QUALITÀ REALIZZATI A MANO
    HANDMADE È ORA SU AMAZON.IT PER SCOPRIRE PRODOTTI DI QUALITÀ REALIZZATI A MANOAmazon annuncia il lancio di Handmade su Amazon.it (www.amazon.it/handmade) e sugli altri 4 siti europei di Amazon. I nuovi negozi presentano più di 30.000 prodotti realizzati a mano e venduti direttamente dai soggetti che li realizzano, con tanti...
    Relevant

    Comments

    Davide Caretti
    10/11/2016 #10 Davide Caretti
    #6 Grazie!
    Monica Rampini
    10/11/2016 #9 Monica Rampini
    #8 Speriamo resista! Grazie!!
    Daniele Tarenzi
    10/11/2016 #8 Daniele Tarenzi
    Vero @Monica Rampini! Io amo Etsy, ma questa potrebbe essere l'occasione per fare ancora di più e meglio. Vedremo come andrà...
    Daniele Tarenzi
    10/11/2016 #7 Daniele Tarenzi
    Grazie a te, @Flavia Grasso!
    Daniele Tarenzi
    10/11/2016 #6 Daniele Tarenzi
    @Davide Caretti, non ti preoccupare: è giusto anche intavolare una discussione, purchè costruttiva. Anzi, mi hai dato uno spunto: scriverò presto qualcosa anche su questo problema che hai sollevato! :-)
    Flavia Grasso
    10/11/2016 #5 Flavia Grasso
    #4 Capisco il tuo stato d'animo Davide. Comunque grazie mille a @Daniele Tarenzi!
    Davide Caretti
    10/11/2016 #4 Davide Caretti
    Comunque scusate lo sfogo...non c'entrava nulla con il bel post del blog chestorie. Saluti!
    Davide Caretti
    10/11/2016 #3 Davide Caretti
    #1 Sì, @Monica Rampini, ormai tutto deve essere in mano a Google, Facebook, Amazon e poco altro. Ah ecco, Apple e Samsung.
    Patrizia Rossini
    10/11/2016 #2 Patrizia Rossini
    Bella offerta...
    Monica Rampini
    10/11/2016 #1 Monica Rampini
    Grazie per la notizia. Un peccato perché "ruba" mercato a etsy...spero sopravviva!
  16. ProducerCristina Skarabot
    Pagina Facebook Aziendale: ecco perché aprirne una oggi è fondamentale
    Pagina Facebook Aziendale: ecco perché aprirne una oggi è fondamentaleTutti sono su Facebook non è una buona motivazione per aprire la tua pagina Facebook aziendale, in quanto in poche settimane ti accorgerai che richiede un lavoro costante di creazione contenuti, pubblicazione degli stessi, monitoraggio,...
    Relevant

    Comments

    Flavia Grasso
    10/11/2016 #4 Flavia Grasso
    #3 Certamente, già avevo dato un'occhiata!
    Cristina Skarabot
    10/11/2016 #3 Cristina Skarabot
    #2 Seguimi anche sul sito comunicaresocialmedia.com, troverai molti consigli utili per chi vuole migliorare la sua presenza sul web.
    Flavia Grasso
    10/11/2016 #2 Flavia Grasso
    Grazie Cristina! Io ti seguo perché da te posso capire molto del marketing online!
    Davide Caretti
    10/11/2016 #1 Davide Caretti
    @Cristina Skarabot: tutto ben spiegato. Ovviamente chi non crede sia necessario sarà totalmente miope al giorno d'oggi. Tu hai giustamente ribadito i vantaggi.
  17. Giampiero Vilardi
    A volte è meglio cercare di capire, invece di lasciare e infuriarsi per le critiche...
    La teoria del PARAFULMINE: perché una pagina Facebook anche se ti criticano... #20
    La teoria del PARAFULMINE: perché una pagina Facebook anche se ti criticano... #20 Perché tenere aperta (o aprire) una pagina Facebook anche se ti criticano? Perché si tratta di una precisa manovra reputazionale di "parafulmini" per...
    Relevant

    Comments

    Giampiero Vilardi
    07/11/2016 #2 Giampiero Vilardi
    #1 Assolutamente d'accordo @Riccardo Marciani
    Riccardo Marciani
    07/11/2016 #1 Riccardo Marciani
    Non capisco come mai questo signore abbia così poche riproduzioni e followers su Youtube. Davvero tutto ben spiegato nei suoi video.
  18. Giampiero Vilardi
    Articolo molto interessante che conferma la bontà del marketing collaborativo.
    Giampiero Vilardi
    Marketing collaborativo, un successo! De Filippo (trnd): così più vendite - BiMag
    bimag.it Le aziende che coinvolgono i clienti – dall’ideazione al lancio dei prodotti – aumentano awareness e vendite: i segreti del marketing collaborativo da...
    Relevant
  19. beBee in Italiano
    Sei un Millennial? 🙋
    Allora forse non sai perché dovresti stare su beBee...🐝
    Scopri nove buoni motivi per far parte del nostro grande alveare! 😉
    beBee in Italiano
    Relevant

    Comments

    Chiara Randazzo
    03/11/2016 #2 Chiara Randazzo
    È assolutamente vero che qui posso parlare e conoscere gente senza limiti e i contenuti mi interessano perché ho selezionato io i gruppia cui partecipare.
    Riccardo Marciani
    02/11/2016 #1 Riccardo Marciani
    Molto bella questa infografica! Beh, i motivi sono validi...
  20. ProducerGiampiero Vilardi
    4 buone ragioni per aprire un canale su Youtube per la tua impresa
    4 buone ragioni per aprire un canale su Youtube per la tua impresaIniziamo con una precisazione: Youtube non è per tutti. Non è un semplice social, ma gioca con regole totalemente proprie e il rischio di fare brutte figure è colossale.Detto questo, chiaramente molti brand ne traggono profitto. L'immagine di marca...
    Relevant

    Comments

    Giampiero Vilardi
    03/11/2016 #6 Giampiero Vilardi
    #5 @Chiara Randazzo: l'esempio che fai tu è calzante. Può funzionare, però occhio! Il contenuto e la qualità a cui siamo abituati ormai non consente nessun errore. Non si possono proporre prodotti troppo amatoriali, altrimenti si finisce per danneggiare la marca stessa. Quindi, in definitiva, direi che si può fare, ma con un certo impegno e professionalità. Grazie mille!
    Chiara Randazzo
    03/11/2016 #5 Chiara Randazzo
    Io credo che anche le piccole/medie imprese possano avere un loro canale. Faccio un esempio: una boutique di abbigliamento. Potrebbe presentare i suoi capi migliori, presentare outfit secondo la stagione o il periodo dell'anno. In fin dei conti basta saper spendere poche centinaia di euro per una buona videocamera e avere un minimo di conoscenze di post produzione. Non deve per forza competere con le grandi marche, ma può dare una certa visibilità ai prodotti. Che ne pensate?
    Giampiero Vilardi
    02/11/2016 #4 Giampiero Vilardi
    #3 Certamente! L'avvertenza iniziale è in linea con quanto dici: Youtube non è per tutti! Grazie @Riccardo Marciani
    Riccardo Marciani
    02/11/2016 #3 Riccardo Marciani
    "La completezza del messaggio unita alle infinite possibilità creative possono favorire la marca" Io sottoscrivo questa parte. Chiaramente purché si tratti o di marche giovani o di imprese "svecchiabili". Comunque bel contributo, utile per chi deve capire se lanciarsi o meno.
    Giampiero Vilardi
    02/11/2016 #2 Giampiero Vilardi
    #1 Grazie a te @Davide Caretti. Sono d'accordo con te, l'investimento può essere anche maggiore rispetto ai social "classici".
    Davide Caretti
    02/11/2016 #1 Davide Caretti
    Grazie @Giampiero Vilardi per il contributo. Penso sia sensato per molte imprese pensare a Youtube. Chiaramente le risorse e gli sforzi da utilizzare vanno ben calcolati. Non bastano esperti in comunicazione, ma veri specialisti dell'audio video.
  21. ProducerSimona Vitale

    Simona Vitale

    02/11/2016
    Il mito perduto di Lilith
    Il mito perduto di LilithEsiste una storia omessa o poco raccontata nei miti della Genesi che parla della prima donna creata da Dio, il cui nome è Lilith e non Eva.Una leggenda antica narra che la prima moglie di Adamo fosse proprio Lilith creata dalla stessa sostanza del...
    Relevant

    Comments

    Simona Vitale
    03/11/2016 #4 Simona Vitale
    #1 Ciao Riccardo, grazie per il tuo commento. Ti auguro un buon proseguimento di giornata. Alla prossima.
    Simona Vitale
    03/11/2016 #3 Simona Vitale
    #2 Ciao Chiara, sono contenta che ti sia piaciuto il mio articolo. Uso molto gli archetipi ed i miti per parlare di temi universali. Continua a seguirmi. Un abbraccio.
    Chiara Randazzo
    03/11/2016 #2 Chiara Randazzo
    @Simona Vitale mi hai regalato una chicca bellissima. Non sapevo nulla su questo mito e mi è piaciuto moltissimo leggere qualcosa in proposito. Anche a me piace pensare sia simbolo di forza ed emancipazione femminile. È una donna alata e quindi simbolo di libertà indubbiamente.
    Riccardo Marciani
    02/11/2016 #1 Riccardo Marciani
    Una storia davvero accattivante. Mi piace pensare che rappresenti l'emancipazione femminile.
  22. Victor Motricala
    I migliori 20 #strumenti di #growthhacking per i #marketers e le #startup
    Victor Motricala
    I Migliori Strumenti Per i Growth Hackers e Marketers - Victor Motricala
    www.victormotricala.it I growth hackers hanno raggiunto dei risultati incredibili grazie ad idee creative ma anche grazie agli strumenti avanzati come...
    Relevant
  23. Giampiero Vilardi
    Molto molto interessante questo studio mensile.
    Giampiero Vilardi
    Top Tweet ottobre: influencers e trend del mese - Digimind Blog
    blog.digimind.com Top Tweet ottobre: influencers e trend in merito a SEO, social media marketing, social listening, content marketing e digital...
    Relevant
  24. ProducerDaniele Tarenzi

    Daniele Tarenzi

    27/10/2016
    MOBILE: LE APP DOMINANO IL TEMPO SU INTERNET
    MOBILE: LE APP DOMINANO IL TEMPO SU INTERNETl Mobile negli Stati Uniti oggi rappresenta i due terzi dei minuti spesi sui media digitali, con le Mobile App (utilizzate soprattutto tramite smartphone) vicine al 60% del tempo totale; a Facebook si aggiungono nuovi casi di successo che hanno...
    Relevant

    Comments

    Riccardo Marciani
    27/10/2016 #5 Riccardo Marciani
    #4 Perfetto! Grazie mille. Se noto qualcosa prima metto su un Producer. Saluti
    Daniele Tarenzi
    27/10/2016 #4 Daniele Tarenzi
    Ciao @Riccardo Marciani! Non ho al momento notizie sui dati italiani, ma presto so che saranno disponibili. Grazie
    Daniele Tarenzi
    27/10/2016 #3 Daniele Tarenzi
    Ciao @Enrico Sasso! D'accordissimo con te. Vediamo gli ultimi aggiornamenti...ti farò sapere! Grazie
    Enrico Sasso
    27/10/2016 #2 Enrico Sasso
    #1 Assolutamente sì. Infatti, notiamo un numero crescente di app e una certa idea di segmentazione anche per quelle "di largo consumo". Vedi Snapchat per i più giocani o Telegram per i polemici (come me...).
    Diciamo che poi molte sono utili, tipo quelle della banca, d'informazione etc.
    Por non parlare poi del mercato dei videogiochi (e qui come diceva Daniele entra anche Pokemon Go) che è l'industria più florida al mondo...

    Insomma, andamento prevedibile.
    Riccardo Marciani
    27/10/2016 #1 Riccardo Marciani
    Ciao @Daniele Tarenzi. Grazie per l'interessante contributo. Sul tuo blog ho avuto modo di apporfondire e devo dire che me lo aspettavo da tempo questo fenomeno. Chiaramente ormai tutte i target sono coperti. Se puoi, o sai qualcosa, potresti passarci dati sull'Italia?

    Grazie mille
  25. Riccardo Marciani
    Spiegazione chiara di ciò che è successo pochi giorni fa. Inquietante...
    Come hanno spento Internet? Te lo spiego qui!
    Come hanno spento Internet? Te lo spiego qui! Una nuova puntata di DharmaDigitale! Sottoscrivi il canale qui:https://www.youtube.com/subscription_center?add_user=mgpfvideo Scrivimi su Twitter qui:...
    Relevant

    Comments

    Chiara Randazzo
    27/10/2016 #2 Chiara Randazzo
    #1 è vero anche a me trasmette tranquillità e benessere...Sarà la sua voce, non so. Comunque molto ben fatto il video e anche il suo canale ha contributi interessanti.
    Enrico Sasso
    27/10/2016 #1 Enrico Sasso
    Il modo di spiegare le cose di sto tizio è incredibile. Chiaro e incisivo come pochi. È la risposta italiana a Morgan Freeman
See all