Come posizionare un sito web su Google senza buttare via soldi

Come posizionare un sito web su Google senza buttare via soldi


Come posizionare un sito su Google senza svuotare la carta di credito

Diversamente dagli anni passati (circa 10 anni fa) per poter essere visibili e’ necessario creare dei contenuti (testo, audio, video) che risolvono un problema dei potenziali clienti. Infatti, non ha piu’ senso concentrarsi solo sulle keyword secche. Questo non significa che le parole chiave non sono più importanti. Ma devono essere usate in maniera diversa. Questo nuovo modo di vedere la SEO consente d'intercettare i bisogni degli utenti. Se non l'hai fatto ti consiglio di leggere la guida gratuita posizionare il proprio sito web su Google. Ma come ? 

Intercettando l’intento di ricerca. Ossia quello che gli utenti cercano per soddisfare una loro esigenza. E’ completamente sbagliato sviluppare contenuti solo per vendere prodotti o servizi. E’ meglio dimostrare prima di essere competente nella nicchia di mercato in cui si opera per poi fidelizzare il potenziale cliente attraverso i propri contenuti. 

Posizionare un sito web su Google ha come obbiettivo farsi trovare dal motore di ricerca. Attraverso la query (richiesta) fatta dagli utenti. Questo consente di aumentare le visite al proprio sito web in modo organico senza pagare niente. Utilizzare il traffico a pagamento e’ utile solo per promozioni attraverso la landing page. Ma e’ necessario configurare bene la campagna altrimenti si intercettano solo utenti non interessati a quel prodotto o servizio. Ogni strategia SEO che si rispetti deve puntare sempre nel medio e lungo periodo al traffico organico. Lascia perdere chi ti dice che devi spendere 1000 euro al mese di pubblicità a pagamento. Usala se il sito e’ nuovo per i primi 6 mesi – 12 mesi. Ma prima o poi il sito web dovrà vivere di vita propria. Analizziamo i vari aggiornamenti dell’algoritmo di Google.

Per continuare a leggere l'articolo clicca su come posizionare un sito web.