Carlo D'Apuzzo en Emergency Medicine 14/10/2016 · 1 min de lectura · +400

Lavorare in Pronto Soccorso

Lavorare in Pronto Soccorso

Oggi niente studi, articoli o metanalisi. Voglio parlarvi di quello che ormai faccio da anni e che immagino molti di voi condividano ogni giorno, partendo da quanto qualche mese fa una giovane collega mi disse a proposito di chi lavora in pronto soccorso: ” chi fa questo lavoro non è normale…”

Ovviamente per normale intendeva sano di mente. Nei dipartimenti di emergenza infatti, si trovano persone di ogni tipo non solo tra i pazienti. 

C’è Nico soprannominato l’intubatore , un grande urgentista, quello che vorrei che si prendesse cura di me se avessi un arresto, ma non fategli vedere un paziente con mal di pancia o una otalgia, si annoierebbe troppo. Di lui si narra che un giorno che la sua vicina di casa venne colta da un ictus, la intubò direttamente dove si trovava , lasciando a bocca aperta l’anestesista dell’elisoccorso che si trovò di fronte alla scena di un contadino in pantaloncini corti che ventilava un’ anziana donna in un campo di mais. Un medico d’urgenza che si rispetti ha sempre tutto l’occorrente per le emergenze!!!

C’è Luciana, infermiera dal carattere difficile, ma che ha già fatto le cose giuste prima che tu le abbia ancora pensate; prima e meglio di molti medici.
C’è Gian soprannominato “lo splendido” non solo per il l’aspetto, ma per la sua voglia di fare e sperimentare. Non proprio di buon carattere, ma serio e rigoroso tanto da intimorire quando devi dargli la consegna...

Continua a leggere su EMPills pillole di Medicina d'Urgenza



Elisa Graziano 17/10/2016 · #4

Beh di certo non normali. Da apprezzare sicuramente...

+1 +1
Patrizia Rossini 17/10/2016 · #3

#2 Si infatti, molto bella la descrizione psicologica personale di ogni operatore!

+1 +1
Riccardo Marciani 17/10/2016 · #2

Ciao @Carlo D'Apuzzo! Bellissimo l'articolo completo perché racconta quel lato umano che a volte dimentichiamo! Grazie mille

+1 +1
Mario Vittorio Guenzi 15/10/2016 · #1

Mia moglie che e' tecnico di radiologia spesso presta servizio in pronto soccorso, e non e' normale (se lo fosse non mi avrebbe sposato) l'articolo e' molto bello, e confermo che sono una manica di pazzi furiosi piu' o meno simpatici

+2 +2