Studiare una lingua straniera: i benefici del bilinguismo

Studiare una lingua straniera: i benefici del bilinguismo

Diversi studi hanno dimostrato che parlare due o più lingue è una grande risorsa per il processo cognitivo. Il cervello delle persone bilingui opera, infatti, in modo diverso rispetto ai parlanti di una sola lingua e queste differenze offrono diversi vantaggi.

Scopriamo insieme quali sono.

Si diventa più intelligenti

Parlare una lingua straniera migliora la funzionalità del cervello, che è in continua sfida con se stesso nel riconoscere, capire e cercare di comunicare in un sistema linguistico diverso da quello naturale. Questa abilità aumenta la nostra capacità generale di problem-solving.

È stato dimostrato che chi studia le lingue straniere tende ad andare meglio nei test scolastici rispetto ai coetanei monolingue, soprattutto in matematica, lettura e lessico.

La memoria migliora

Il cervello può essere paragonato ad un muscolo, perché funziona se viene esercitato. Imparare una lingua comporta memorizzare regole e vocabolario, cosa che aiuta a rafforzare il "muscolo" della nostra mente; migliora la memoria complessiva, il che significa che le persone bilingue sono più abili nel ricordare liste o sequenze, come per esempio la lista della spesa, i nomi e le indicazioni.

Si crea la capacità di multitasking

Le persone multilingue, soprattutto i bambini, sono abili trasformare le informazioni tra due sistemi di discorso, scrittura e struttura. Questa capacità li rende buoni multitasking, cioè capaci di fare più cose contemporaneamente e passare facilmente da un tipo di struttura all’altra.


Continua a leggere


Patrizia Rossini 24/10/2016 · #4

Indubbiamente i vantaggi sono molteplici anche sul lavoro.

+3 +3
Riccardo Marciani 24/10/2016 · #3

#2 Ti assicuro che anche con due fai già casino!

+2 +2
Froilán Pérez 21/10/2016 · #2

il problema nasce quando si finisce di miscelazione 3 lingue

+1 +1
Enrico Sasso 21/10/2016 · #1

Molto molto interessante! Grazie @CourseFinders Italia!

+2 +2