Daniele Tarenzi en Blogger, Interviste, beBee in Italiano Communication Manager • Federchimica 23/11/2016 · 1 min de lectura · +500

INTERVISTA A FABIO MARELLI: DALLA RADIO AI “CASTELLI DI CARTE”

INTERVISTA A FABIO MARELLI: DALLA RADIO AI “CASTELLI DI CARTE”

L’ultima volta che abbiamo parlato con Fabio Marelli eravamo in radio e lui, come ogni giorno, animava con la musica le giornate di tutti noi (http://www.chestorie.com/che-storie/fabio-marelli/). Oggi, come per magia, lo ritroviamo in tutt’altra veste, quella di scrittore con il suo libro d’esordio “Castelli di carte”.

Lo abbiamo incontrato e gli abbiamo chiesto che cosa sono questi castelli di carte.
“Sono tutte quelle costruzioni e costrizioni sociali entro le quali ci barrichiamo e con cui, a volte, finiamo per identificarci; insomma vere e proprie gabbie dorate“.

Fabio Marelli racconta attraverso un romanzo autobiografico come è riuscito a trovare la propria libertà. Un libro che parla di amore, famiglia, amicizia e sessualità senza alcuna presunzione, ma solo con la voglia di condividere esperienze che possono capitare a tutti.

«Avevo tutto in apparenza, ma l’apparenza non è tutto»

Un libro a più livelli, che sfoglia delicatamente ogni strato della mente di un essere umano. Ogni pagina è scritta per essere d’ispirazione per chi, come l’autore, ha rischiato o rischia di ritrovarsi prigioniero di se stesso e dei suoi castelli di carte. Fabio è un ragazzo caparbio che impegna le proprie energie nella costruzione del suo mondo ideale. Si nasconde da ciò che non vuole vedere e si mostra per come vuole apparire. Si confronta sempre con Lisa, prima collega e poi migliore amica, che desidera da lui qualcosa di più, qualcosa che Fabio cerca in Alessandro e successivamente in altri. Bugie e omesse verità obbligano Fabio a vivere molteplici vite, fino al punto di rottura che lo costringe a seguire l’unica strada possibile: la sua.

Il romanzo Castelli di carte potrebbe riassumersi in tre aggettivi: ironico, empatico e autentico. L’autore, con la leggerezza che lo contraddistingue, affonda la propria indagine nel suo passato, distruggendo, una ad una, quelle costruzioni sociali e caratteriali che nascondevano sapientemente un bambino non ancora cresciuto e per certi versi ferito.

Leggi l'intervista!


Monica Rampini Hace 7 d · #5

#4 Antcora non ricevuto. Certo che ti farò sapere! ;)

+1 +1
Daniele Tarenzi 29/11/2016 · #4

@Monica Rampini, fammi sapere poi! Io l'ho finito proprio stamattina

+1 +1
Monica Rampini 28/11/2016 · #3

#2 L'ho ordinato poco fa! Grazie per il bel consiglio!

+2 +2
Daniele Tarenzi 24/11/2016 · #2

@Monica Rampini, il libro è interessante! La casa editrice è proprio neonata ma è un progetto molto bello

+1 +1
Monica Rampini 23/11/2016 · #1

Molto interessante questo libro. Belle anche le interviste in radio. La casa editrice è un progetto nuovo suppongo, ha solo due autori.

+2 +2