Fabio Pandiscia en Psicologia, Marketing e Comunicazione, Risorse Umane CEO • FormaeMentis 2/11/2016 · 2 min de lectura · +300

Linguaggio del corpo: presentarsi ad un colloquio di lavoro

Linguaggio del corpo: presentarsi ad un colloquio di lavoro

Ciao,
ti stai presentando ad un nuovo colloquio di lavoro?
Allora non perdere questi semplici consigli.

Il più delle volte un colloquio di lavoro ha solo una cosa certa: l'ansia.

Certo tutti quando affrontiamo una prova proviamo
un po’ d’apprensione, ma per chi é già ansioso di indole
(o teme il giudizio degli altri) sono momenti terribili.

Sono momenti in cui si suda (i palmi delle mani soprattutto)
ci si muove nervosamente sulla sedia, si ha anche difficoltà
ha tenere lo sguardo sull'interlocutore. 

Varie indagini in cui è stato simulato un colloquio di lavoro
hanno portato i ricercatori alla conclusione che anche il modo
di toccare se stessi indica un’agitazione eccessiva.

Chi é ansioso tende a "pizzicarsi" la pelle, specie del volto e
questo 
è un segnale di nervosismo che andrebbe evitato.

Abbiamo pubblicato anche qualcosa in podcast su questo argomento
 - clicca qui per ascoltare il file audio -


E che dire della voce?

La voce può tradire una certa ansia, perché&n