Giuseppe Iannozzi en Poesia, Cultura Hace 7 d · 1 min de lectura · ~10

Col rossetto rosso scrivesti il mio epitaffio - poesie di Iannozzi Giuseppe

Col rossetto rosso scrivesti il mio epitaffio - poesie di Iannozzi Giuseppe

BELLEZZA INFINITA

… stanco,
il Poeta della Malinconia
gli occhi chiuse sul giorno,
e sognò una donna nuda,
e vide l’anima di lei
fulgente di gioia,
di bellezza infinita;
e, finalmente,
anche lui incontrò
la grandezza di Dio

TU CON ME NON BALLI MAI

Tu con me non balli mai
Di tanto in tanto
ti chiedo di poter cantare,
e la risposta è sempre una
Tu con me non balli mai,
i miei bei canti al chiar di luna
rimangono sepolti fra le pagine
dell’edizione completa
delle Opere di Giacomo Leopardi

E ANCORA SCRIVO POESIE
(da “Fiore di Passione”)

E ancora scrivo poesie,
non valgono certo un capitale,
son però di gioia
e non di malinconia;
se sia poi giusto o no,
chi lo sa!

Basso il sole all’orizzonte
mi fa presente
che finita è la giornata;
né scompostezza o noia
mentre nota dopo nota
si diparte fra le labbra la sigaretta.
E sfuma la tromba di Chet Baker,
e già sto sognando Ginger Baker;
e stona dabbasso un cane

che non immagina
quel che invece immagino io;
guaiti e latrati fan capolino
sulle sponde dell’alma mia
tesa nell’attesa
di ghermire della mia Bella
il desiderio suo più segreto.

E questo è quanto,
e se questa non è poesia,
non gliene frega di certo a Dio
per cui sia come sia,
resto qui, attendo lei
che è di me più grande,
meravigliosa.

LEGGI TUTTE LE POESIE:

https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2018/12/04/col-rossetto-rosso-scrivesti-il-mio-epitaffio/