Giuseppe Iannozzi en Editoria, Cultura, Books 6/1/2019 · 1 min de lectura · ~100

Le Congiunzioni della Distanza – Smettere di scappare da se stessi è davvero importante – Mimma Leone ce lo ricorda nel suo nuovo romanzo – recensione di Iannozzi Giuseppe

Le Congiunzioni della Distanza – Smettere di scappare da se stessi è davvero importante – Mimma Leone ce lo ricorda nel suo nuovo romanzo – recensione di Iannozzi Giuseppe

Le congiunzioni della distanza è l’ultimo romanzo pubblicato da Mimma Leone per Alter Ego edizioni. L’autrice, utilizzando alcuni stilemi tipici del romanzo di formazione e del thriller, consegna ai suoi lettori un lavoro più che mai originale. Ne Le congiunzioni della distanza convergono tante influenze, idee prettamente junghiane ma anche briciole di filosofia che strizzano l’occhio alla spiritualità New Age; e se c’è qualche spunto che fa riferimento alla Nuova Era, ciò che, in misura maggiore, attrae l’autrice è “il concetto di magia, nelle sue declinazioni antropologiche e come atto del pensare che poi, inevitabilmente, diventa parte del reale.”
L’autrice non rinnega affatto il suo passato di scrittrice, e senza esitazione alcuna specifica che in questo suo nuovo lavoro “i lettori riconosceranno” il suo “stile, l’incedere, l’introspezione e la voce narrativa che contiene e sottende quella narrante.”
Con Le congiunzioni della distanza Mimma Leone ha fatto un salto in avanti verso la sua “idea di scrivere”, ha dato alle stampe un lavoro più che mai maturo, che è abile commistione di generi e di idee, non si incorra dunque nell’errore di pensare che l’autrice abbia svenduto la propria intelligenza, perché così non è. Visioni oniriche, esperienze extrasensoriali, richiami a mondi paralleli, questi sono alcuni ingredienti utilizzati per conferire forma e compiutezza logica al romanzo, una storia che, necessariamente, attinge anche alla formazione culturale e umana dell’autrice.
Ne Le congiunzioni della distanza è possibile riconoscere l’influenza di tanti e tanti scrittori: Agatha Christie, Arthur Conan Doyle, Patricia Highsmith, Virginia Woolf, John Steinbeck, Cesare Pavese, Gianrico Carofiglio, Andrea Vitali, Paolo Maurensig, Paulo Coelho, etc.


Continua a leggere:

https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2019/01/06/le-congiunzioni-della-distanza-smettere-di-scappare-da-se-stessi-e-davvero-importante-mimma-leone-ce-lo-ricorda-nel-suo-nuovo-romanzo-recensione-di-iannozzi-giuseppe/