Giuseppe Iannozzi en Poesia 6/7/2018 · 1 min de lectura · ~10

Occhio per occhio, dente per dente, nessun innocente - poesie di Iannozzi Giuseppe

Occhio per occhio, dente per dente, nessun innocente 

poesie di Iannozzi Giuseppe

Occhio per occhio, dente per dente, nessun innocente - poesie di Iannozzi Giuseppe

I.

Cercava Giovanna d’Arco
una passione di lei più grande,
un processo a porte chiuse

Cercava la Pulzella il supplizio
perché fossero le braccia di Dio
a raccogliere quella sua anima
da inglesi e francesi detta eretica;
o forse solo cercava di stare
in mezzo a tanta gente strana

O forse solo cercava di stare
come tutti si sta: male

II.

Dove adesso i vostri miti?
Stelle comete
da schizofrenici spazi
prima disprezzate e rigettate
poi a malincuore inghiottite
E chiedete a me
d’imitare la loro fine,
di prendere
sulle spalle la scimmia

Nei secoli dei secoli idolo
e non passeggero ideale
per un momento soltanto perfetto
Dove adesso i vostri trionfi?
Non lungo la Via della Seta,
non nella culla degli incunaboli

A sangue freddo
sul nido del cuculo si sta,
perché infine
uno a uno
cadano quei tronfi Re
che sol compresero
dell’ombra loro
l’altezza meschini

III.

Mai hai capito
del jazz le note sopraffine,
per questo non scrivo
di passioni coglione

Mai hai capito
d’un falegname lo spessore,
la forza sua
di segar via dai cieli
certe incèrte nuvole
nel rococò versate

Mai hai scoperto
di Hendrix l’alta tensione

Quando poi s’incrina
del poeta il cristallo
resta il poco che resta,
un giorno di pioggia,
la gobba bella
d’un Leopardi qualunque
in un postribolo nascosta


LEGGI ALTRE POESIE:

https://iannozzigiuseppe.wordpress.com/2018/07/06/occhio-per-occhio-dente-per-dente-nessun-innocente/