Mario Fabbri en Comunicazione e giornalismo, Pubblicità, beBee in Italiano Comunicazione • Freelance Hace 7 d · 1 min de lectura · +100

Pubblicità invasive e Pop-Up insidiosi, come combatterli

Quante volte vi è capitato, navigando in rete, di arrivare su un sito web e trovarvi immediatamente sommersi da pagine che si aprono automaticamente oppure dai fastidiosi pop-up pubblicitari? 


Pubblicità invasive e Pop-Up insidiosi, come combatterli

Ok, magari quando capita qualcosa del genere è perché vi trovate su di un sito poco “affidabile”, ma ormai anche sui siti più importanti la presenza di annunci pubblicitari può alle volte risultare invasiva.

Per combattere questa guerra contro gli Ads e i pop-up possiamo contare su un’arma ormai testata e perfezionata: i plugin Ad-Block.


Si tratta di estensioni da aggiungere al nostro browser come ad esempio Chrome, Firefox, Opera o Internet Explorer (si, esiste anche per lui!) e che una volta installati renderanno la navigazione più rilassante.

Il loro funzionamento è abbastanza semplice: si basano su delle regole di riconoscimento in grado di captare le URL che contengono elementi pubblicitari e di bloccare la visualizzazione di questi ultimi nel momento in cui vengono caricati sul browser. 

Fungono da barriera contro ogni forma di pubblicità, comprese le più aggressive e fastidiose (pop-up e finestre che si aprono automaticamente, solo per fare un esempio). Inoltre, mettono anche al riparo da spam, phishing e malware che spesso si celano proprio dietro i banner pubblicitari.

Con l’uso di queste estensioni si ottengono anche dei benefici secondari quali il miglioramento dei tempi di apertura dei siti, consumo della banda ridotto e di conseguenza anche un aumento della durata della batteria del dispositivo mobile. Tutto grazie al mancato caricamento degli Ads.


Altra funzionalità che sicuramente molti di voi apprezzeranno è il blocco delle pubblicità su YouTube, niente più annunci all’inizio o durante i video!

Quanti vantaggi che posso ottenere grazie a questi Ad-Block, devo scaricarne uno immediatamente!”, è ciò che giustamente penserei anch’io una volta letto questo articolo. Però queste estensioni tanto utili nascondono qualche lato negativo.

Va considerato anche il punto di vista degli operatori dei siti web: spesso la loro unica fonte di sostentamento è proprio l’advertising che gli Ad-Block eliminano. Per queste estensioni non esiste distinzione tra i siti in cui viene fatto un uso modera