La natura ha orrore del vuoto

Ferdinando Boero è un esperto internazionale di meduse. Mi ha colpito questa sua frase: “la natura ha orrore del vuoto”. Ecco cosa succede in mare quando si liberano dei posti e chi occupa il posto di chi.

Ho letto questa frase e ne sono rimasta colpita. È proprio vero che la natura ha orrore del vuoto. Appena si libera un posto nella catena ecologica perché una specie (purtroppo) scompare o trova un diverso habitat, c’è lì subito pronta una seconda specie ad occupare il posto lasciato libero.

Penso ai relitti delle navi sul fondo di mari ed oceani che vengono presto colonizzati da alghe, piante, invertebrati e pesci. Il vuoto in natura non esiste, è un controsenso: ogni spazio viene occupato da una specie.

A volte è l’uomo con il suo comportamento improprio e scorretto a creare danni alla natura. Pensiamo alla pesca eccessiva e a quella non sostenibile. Il mare si è svuotato dei pesci e c’è un posto libero nella catena ecologica. Da chi viene occupato questo spazio?

La natura ha orrore del vuoto

Alcune frasi dello scienziato Ferdinando Boero che fanno riflettere.

“Tendiamo a guardare alle cose della natura con una misura antropocentrica, ma il mare riesce sempre ad autoregolarsi e muta trovando soluzioni che noi uomini non avremmo neppure potuto immaginare. Che spesso la stessa scienza ignora. Nonostante i tanti guai che creiamo, c’è il mare che trova in sé la forza di reagire”

“Sappiamo che la natura ha orrore del vuoto. Se un ruolo ecologico viene meno, per esempio quello dei pesci, quel ruolo viene giocato da altri organismi. I vuoti si riempiono. Ora si può capire perché, da circa un decennio, l’oceano si sta riempiendo di meduse. Lo abbiamo svuotato dei pesci, e quel vuoto è in corso di riempimento con le meduse”

Continua a leggere



Enrico Sasso Nov 2, 2016 · #2

È assolutamente vero, la natura ricopre quegli spazi lasciati vuoti. Certo in casi come quello raccontato in questo post, il risultato è negativo per l'ecosistema stesso dei mari.

+2 +2
Flavia Grasso Nov 2, 2016 · #1

Il proliferarsi di meduse è davvero inquietante e questo articolo riassume quali siano le cause. Beh, direi la causa: l'uomo. Quando alcuni governi capiranno l'importanza che hanno i nostri mari...sarà troppo tardi purtroppo. Grazie Sabrina per ricordarci l'importanza dei nostri mari. Saluti

+3 +3