Stefano Venturi en Chiacchiere fotografiche, Blogger, beBee in Italiano ICT Group Manager & Photoblogger • Finmasi Group Hace 5 d · 1 min de lectura · ~100

Panasonic Lumix GH5S: pensata per i videomaker più esigenti

Panasonic Lumix GH5S: pensata per i videomaker più esigenti

Come ogni anno, la tanto attesa fiera CES di Las Vegas (la più importante fiera tecnologica al mondo) si riserva sempre grandi novità anche nel mondo della fotografia.

Dopo avervi parlato ieri del lancio del super teleobiettivo Nikon 180-400mm, oggi al CES è stata presentata la tanto attesa Panasonic Lumix GH5S, una fotocamera mirrorless pensata su misura per i videomaker più esigenti grazie a delle riprese video che non hanno nulla da invidiare alle super ammiraglie Canon, Nikon e Sony!

Molto strano che Panasonic non abbia pensato ad un nome completamente diverso dalla sua precedente versione Lumix GH5, le novità sono talmente tante che sarebbe stato meglio darle un nome che le rendesse più giustizia! Vediamo assieme tutte le novità introdotte.

Partiamo dal sensore. Sulla Lumix GH5S troviamo un sensore MOS Digital Live in formato 4:3 di soli 10,2 megapixel, esattamente la metà dei pixel della versione GH5. Anche se sembra un enorme passo indietro rispetto a prima, l’aver ridotto il numero di pixel ha di fatto raddoppiato la dimensione dei pixel stessi il che vuol dire che basta metà della luce per garantire la medesima resa sugli scuri.

A fianco del sensore da 10 megapixel, sulla Lumix GH5S troviamo un doppio circuito di gestione analogica del guadagno (Dual Native ISO) impiegato prima solo sulle cineprese digitali professionali e broadcast. I due circuiti leggono le informazioni in modo differente e offrono due diverse sensibilità ISO di lettura senza passare per l’amplificazione. I progettisti di Panasonic dichiarano che la Lumix GH5S ha una resa nettamente superiore, anche della GH5, sulla riprese notturne o a basse luci, con una sensibilità nativa che si spinge fino ai 51200 ISO contro i 12800 della GH5.