Stefano Venturi en Chiacchiere fotografiche, Blogger, beBee in Italiano ICT Group Manager & Photoblogger • Finmasi Group 28/2/2018 · 2 min de lectura · ~100

Sony A7 III: la mirrorless full frame “basic” che spaventa Nikon e Canon

Sony A7 III: la mirrorless full frame “basic” che spaventa Nikon e Canon

Il percorso di Sony in questi ultimi anni è oramai molto chiaro! Dopo aver scalzato in Europa colossi come Nikon e Canon negli ultimi 3 mesi riguardo alle vendite di full frame, grazie sopratutto alla vendita della Alpha 7R mark III, Sony ora vuole prendersi anche il dominio delle fotocamere mirrorless a pieno formato.

In questi giorni Sony ha presentato la nuovissima Sony A7 III, una mirrorless che non ha quasi nulla a che vedere con il modello precedente e che può essere tranquillamente paragonata alle ammiraglie A7R e A9.

La prima particolarità di questa nuova Sony A7 III è che è stata “etichettata” dai manager Sony come la nuova “basic” che non significa “entry level” ma semplicemente significa che Sony ha alzato l’asticella della qualità delle sue mirrorless full frame e da questo modello in avanti non vorrà scendere sotto a tale livello….e questo preoccupa già i concorrenti.

Sotto al “cofano” di questa meravigliosa Sony A7 III troviamo un sensore CMOS BSI retroilluminato a 24,2 megapixel, stessa risoluzione del sensore montato sulla A9. A differenza di quest’ultima però, il sensore della Sony A7 III non è “stacked” ma permette comunque ottimi risultati e garantisce una raffica di 10 scatti al secondo (contro i 20 della A9).

Sulla nuova Sony A7 III è stato migliorato di molto il buffer di memoria per la cattura delle immagini a raffica: prestazioni triplicate rispetto alla A7 mark II, con un buffer di 177 immagini consecutive a raffica contro le 52 della scorsa edizione della A7.

Il sistema di messa a fuoco automatico è lo stesso dell’ammiraglia A9 ed composto di ben 693 punti che coprono il 93% della scena. Sono poi presenti anche 425 punti a rilevamento di contrasto. Sony afferma inoltre che i tempi di attesa sono stati dimezzati rispetto al modello precedente.

La sensibilità ISO della nuova Sony A7 III è a dir poco pazzesca e arriva fino a 51200 ISO, estendibili a 204800, un enorme passo avanti rispetto ai 32000 della A7RmIII. Non solo, Sony dichiara una gamma dinamica di 15 stop, un valore assurdo che si avvicina sempre di più alle prestazioni dell’occhio umano.

Un’altra caratteristica migliorata ed estremamente importante è l’autonomia, spesso un punto debole per le mirrorless che spesso hanno consumi più elevati rispetto alle reflex. Ebbene, la nuova Sony A7 III è stata equipaggiata di una batteria che arriva a fare 710 scatti con una sola carica, un valore che raddoppia le prestazioni della A7 II.

Dal punto di vista delle registrazioni video, la Sony A7 III è in grado di registrare fimati in 4K HDR a 1080p fino a 120 fps e comprende i profili colore S-Log 2 e 3 per una resa più cinematografica.

Il mirino elettronico presente sulla Sony A7 III è un XGA OLED Tru-Finder dotato di una risoluzione pari a 2,36 milioni di punti, una copertura pari al 100% e un ingrandimento 0,78x. Sul retro è presente uno schermo LCD orientabile da 3 pollici con touch screen e una risoluzione pari a 921.600 punti. La nuova Sony A7 III arriverà sul mercato italiano a partire da fine Marzo 2018 ad un prezzo indicativo di 2000 euro (solo corpo), 1000 euro in meno che la Sony A7R e ben la metà del costo rispetto all’ammiraglia A9. Un prezzo decisamente buono e una differenza con le ammiraglie reflex che non si giustifica. Sicuramente una mirrorless da acquistare, brava Sony!!!

Articolo originale su:

https://photoblog.stefanoventuri.eu/sony-a7-iii-mirrorless-full-frame-basic/